fra Stefano M. Bordignon – Commento al Vangelo del 13 Ottobre 2023

279

Ogni regno diviso in sé stesso è destinato a cadere. La divisione crea infatti debolezza, e quando una persona diventa vulnerabile è destinata a cadere, certo, cadrà di sicuro, perché la vita è piena di difficoltà e di provocazioni, ed è impossibile resistere ai terremoti della vita se abbiamo una casa con i muri crepati.

Ci sono diversi tipi di crepe che intaccano la nostra stabilità spirituale. Alcune sono crepe all’interno dei nostri pensieri, quando dentro di noi ci sono pensieri contraddittori, come chi sente di credere in Gesù, però non crede nella vita eterna, oppure crede nel Vangelo, però crede anche che il mondo sia nelle mani dell’economia.

È chiaro che quando una persona porta dentro di sè questi pensieri incompatibili tra di loro è estremamente vulnerabile, difficilmente riuscirà a fare progressi nella fede. Ci sono poi le crepe tra quello che sentiamo interiormente e quello che facciamo concretamente, come quando diciamo di amare il prossimo, ma poi di fatto siamo completamente indifferenti.

- Pubblicità -

Gesù ci invita ad essere più solidi e decisi, e chiari e onesti: o siete con me o siete contro di me. Cerchiamo dunque di non essere divisi in noi stessi, scegliamo invece da che parte stare, altrimenti, quando arriveranno le prove della vita saranno loro a scegliere per noi, perché riveleranno di cosa siamo fatti.

Link al video

Fonte: il canale YOUTUBE di ☩ fra Stefano