Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 4 Ottobre 2023

307

Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli “.

Oggi Gesu’ “ benedice “, quindi “ dice bene “ del Padre perché ha “ nascosto “ QUESTE COSE ai sapienti e le ha “ rivelate “ ai piccoli.

Cosa sono “ queste cose “?

Sono le “ cose di Dio “, sono le sue Parole, sono i suoi insegnamenti.

Il Padre sa che non sono fatte per i sapienti, per gli intelligenti, perché costoro pensano già di “ sapere tutto “ e non hanno spazio per confrontarsi con la novità della Parola.

I “ piccoli “, invece, che non sono, come ho detto piu’ volte, i bambini, ma gli umili, coloro i quali non hanno la presunzione di ritenersi dotti, sono pronti ad accogliere la freschezza e la bellezza di quello che propone Dio.

E sono proprio questi “ piccoli “ che, grazie alla Parola, non avvertono piu’ quella perenne sensazione di “ affaticamento ed oppressione “ perché hanno trovato il loro “ ristoro “ in Dio.

Ed io, come mi sento?

Se sono sempre “ affaticato e oppresso “ è probabile che cio’ sia dovuto alla mia presunzione di ritenermi “ sapiente “ e di rifiutare il “ ristoro “ che mi offre il Signore.

Buona giornata e buona riflessione a tutti. 

Icona

Mt 11, 25-30 | Fabrizio Morello 15 kb 1 downloads

Commento al Vangelo del 4 ottobre 2023 …