Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 16 Ottobre 2023

244

Le folle si “ accalcavano “ perché cercavano un segno.

La folla, entità indistinta, fa sempre confusione, non è mai soddisfatta e cerca sempre ulteriori conferme, vuole segni tangibili.

In altre parole voleva da Gesu’… l’ennesimo miracolo!!!

Ma anche se lo avesse fatto non sarebbe stata contenta e ne avrebbe cercato un altro, poi ancora un altro e cosi’ via, all’infinito.

Anche oggi molti si approcciano alla fede come a qualcosa di miracolistico, senza comprendere che essa è l’esatto contrario: è fiducia in Dio senza bisogno di miracoli visibili in quanto il grande segno ce lo ha già dato Gesu’ morendo in croce e risorgendo, dimostrandoci, cosi’, concretamente, che la Vita Eterna di cui parlava non era una bella favola ma la realtà.

Di quale segno abbiamo ancora bisogno?

Smettiamola quindi di fare i “ cercatori seriali di segni “ e, da uomini di “ vera fede “, viviamo in conformità alla Parola.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.

Icona

Lc 11, 29-32 | Fabrizio Morello 39 kb 0 downloads

Commento al Vangelo del 16 ottobre 2023 …