don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 31 Dicembre 2022

266

“tutto è stato fatto per mezzo di lui”

Nella nostra vita ci sono cicli che si aprono e si chiudono e che non coincidono con l’anno in corso. Nuove fasi della nostra esistenza si presentano a volte insieme ad altre già in corso e senza chiedere permesso, trovandoci il più delle volte impreparati. Ecco perché apprendere, almeno alla conclusione dell’anno corrente, a fare dei bilanci.

Vuol dire dotarsi di un metodo che si può esercitare molto più spesso, con cadenza periodica, e che ha il fine di portare lo sguardo dall’esterno verso l’interno, da quanto abbiamo realizzato o abbiamo lasciato incompiuto, alle ragioni che hanno guidato le nostre scelte. Per fare un bilancio occorre prendere contatto con se stessi, confrontarsi con la propria capacità di amare.

- Pubblicità -

A chi o a cosa ho dedicato il mio amore, il mio interesse quest’anno? Chi avrebbe dovuto meritarlo? In cosa dimostro invece un amore verso me stesso che danneggia la mia capacità di amare gli altri? E il mio rapporto con Dio in  quale qualità d’amore cresce?

Partire dalla consapevolezza, come insegna il Vangelo, che tutto è stato fatto per mezzo di Lui, ci libera dal senso di colpa per i nostri insuccessi, ci riempie di gratitudine per i buoni risultati ottenuti, ci colma d’amore per le opportunità di bene che Dio ci permette ancora di poter realizzare.

Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube