don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 27 Luglio 2023

251

“Perché guardando non vedono”

Quante volte nella nostra vita abbiamo cominciato a guardare le cose in modo diverso solo dopo alcune circostanze che ci hanno segnato profondamente? Forse una malattia che ha cambiato per sempre le nostre prospettive, o dopo aver perso qualcosa giudicata importante, o dopo che si è rovinata o rotta.

O forse dopo che qualcuno si è allontanato da noi in maniera irreversibile… Sono tante le circostanze che ci fanno capire che non sempre abbiamo visto le cose nel modo giusto. E solo dopo questi avvenimenti abbiamo realmente aperto gli occhi. Come dice il Vangelo a volte guardiamo, sentiamo, ma senza vedere e senza comprendere, lontani dalla verità e dal senso più autentico della vita.

- Pubblicità -

Quel senso a cui la Parola del Vangelo vuole farci accedere, ma che a volte non comprendiamo perché siamo chiusi a quella Parola, a quel modo di vedere la vita. E questo avviene perché la logica del mondo ci acceca, ci rende increduli al messaggio del Vangelo. Altre volte è invece il modo di sentire, di relazionarci secondo il mondo che ci impedisce di essere aperti al messaggio di Dio e a darci la percezione che sia troppo vincolante o esigente.

A chi non si dimostra disponibile ad accogliere il Vangelo, Dio cos’altro può donare? Continua a parlare attraverso gli eventi della vita, in parabole, perché l’accoglienza della verità è stata volutamente rifiutata.

In breve

Percorrendo la vita, tra cadute e riprese, il Signore ti fa scoprire quale immensa saggezza sia contenuta nel suo Vangelo.

Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube