don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 22 Ottobre 2022

235

Il testo annota che “alcuni” si presentarono a Gesù, sono i Galilei scesi a Gerusalemme in occasione della festa di Pasqua per offrire i loro sacrifici. Erano pellegrini! Sono portatori di un fatto di cronaca alquanto brutale, ma se li sappiamo ascoltare senza superficialità, possiamo ancora sentire nel suono delle loro parole il loro grado di sconvolgimento interiore, la loro sensibilità è messa alla prova. 

Gesù, pur essendo Egli stesso Galileo non si comporta come un nazionalista fanatico pronto a gridare contro Pilato e il sistema politico che questi rappresenta. Non dimostra alcuna vigorosa disapprovazione verso questo specifico governante. Gesù, invece, coglie l’occasione di questo evento per trovarvi e offrire un insegnamento su Dio e sull’uomo che corregge la mentalità del tempo circa il mistero del male. 

La vita, con i suoi accadimenti, pone sempre degli interrogativi. Non abbiamo tutte le risposte, ma lasciarci interrogare è segno di maturità spirituale. 

  • e tu credi che Dio ci parla anche attraverso ciò che ci circonda?

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE