don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 12 Gennaio 2023

52

- Pubblicità -

Continuano le opere di guarigione del Signore. Si tratta di manifestazioni personali della gloria di Dio. Gesù chiede solo di testimoniare la presenza di Dio e di fare un’offerta in rendimento di grazie.

Il Figlio ancora una volta rimanda al Padre e non a se stesso. Ancora una volta insegna che il miracolo è un modo per comprendere che Dio ama e per questo ogni offerta è un modo per essere riconoscenti.

E poi il Signore invita a rendere conto ai sacerdoti, a coloro che sono rappresentanti di Dio tra il popolo. In altri termini, Gesù sta insegnando a riconoscere la comunione che bisogna avere con la Chiesa, ossia con la comunità dei credenti e dei suoi ministri.

Tutto è comunione ed eucarestia: offerte gradite a Dio. Il resto è superfluo.

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE