Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 10 Maggio 2023

279

Viviamo di relazioni e siamo anche il frutto delle nostre relazioni. Dimmi chi frequenti e ti dirò chi sei… perché ognuno lascia traccia nella vita dell’altro. 

Essere frutto delle nostre relazioni significa anche che non solo ciò che siamo ma anche ciò che facciamo è influenzato dalle nostre relazioni… da quanto ci siamo fatti “toccare” dalla vita, dall’esperienza, dagli insegnamenti impliciti o spontanei delle persone che gravitano (o hanno gravitato) intorno a noi. 

Ecco… è questo il contesto nel quale intendere le parole di Gesù. Se la relazione con Lui ci lascia qualcosa… quello che siamo e quello che facciamo dipende anche da questo.

Non solo… Gesù si espone ancora di più dicendo che più siamo “connessi” con lui… più la nostra vita sarà feconda… produrrà frutto… sarà piena e darà felicità. 

Così, infatti, dobbiamo intendere il “portare molto frutto”!

I frutti della nostra relazione con Gesù non sono frutti di prestigio o di successo o di popolarità o merito… ma sono frutti d’amore. Amare gli altri… rendere felice e amabile la vita degli altri sono i molti frutti della nostra relazione con lui. 

Essere fecondi significa amare!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay