Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 27 Giugno 2023

220

In questo brano troviamo tre consigli da parte di Gesù su come annunciare il Vangelo, tre modalità da seguire nel testimoniare: prudenza, carità e umiltà.

La prima modalità riguarda il capire a chi e come testimoniare il Vangelo. Cani e porci in questo brano sono i pagani e il brano ci invita ad usare la prudenza nel parlare con loro, a essere “astuti come serpenti”. Infatti, se riconosciamo l’importanza del messaggio di Dio e la capacità che ha di cambiare la vita delle persone, siamo anche consapevoli che non tutti e non sempre sono in grado di accoglierlo. Anzi, la comunicazione a tutti i costi può sortire l’effetto contrario: chi non è pronto potrebbe sentirsi offeso, aggredito e ritorcersi contro di noi. Quindi bisogna discernere a chi comunicare il Vangelo, confidando nella capacità che esso ha di farsi spazio nel cuore delle persone, coi loro tempi e nei loro spazi.

Questo tuttavia non vuol dire discriminare chi non è pronto, non ci autorizza a giudicarlo. Anzi, proprio dalla consapevolezza del cammino che ciascuno sta percorrendo, dobbiamo essere caritatevoli nell’annuncio, fare del bene, e offrire quella generosità che ci aspettiamo dagli altri nei nostri confronti. “Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date”.

- Pubblicità -

Infine, l’ultima raccomandazione è l’umiltà. Sforzarsi di passare dalla porta stretta, poiché larga è la strada della perdizione, della superbia nel sentirci più santi degli altri. Questo significa che per ricevere la Vita bisogna farci piccoli, umili, docili come colombe e lasciar spazio all’opera del Signore nella nostra vita.

Per riflettere

Riusciamo a vincere la tentazione di convertire gli altri a tutti i costi, di forzare la nostra visione del mondo? Riusciamo ad abbandonare ogni ingombro che non ci permette di passare per la porta stretta? Riusciamo ad affidarci al Signore nel guidare le nostre azioni?

✝️ Commento al brano del Vangelo di:  ✝ Mt 7,6.12-14

FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi