Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 16 Ottobre 2023

168

La regina del Sud venne dagli estremi confini della terra per ascoltare Salomone. Solo una grande sete, un grande bisogno può muovere una persona a compiere un viaggio così lungo nella speranza di una risposta. La sete è il desiderio di trovare una risposta alla mancanza che sentiamo nel nostro cuore: c’è come un vuoto d’amore che anela ad essere riempito.

E ci sono luoghi in cui possiamo ascoltare “parole di vita eterna”, che riempiono di significato questo vuoto. La regina del Sud parte per raggiungere Salomone ed ascoltare queste parole. Si fida del desiderio del suo cuore, fino a lasciare il regno per una terra ignota. Il nostro cuore è una guida preziosa: i desideri che lo animano hanno la loro origine in Dio.

A volte vengono snaturati dalle nostre convinzioni, o dall’influenza del mondo, ma la originale verità che li muove è un motore che ci spinge a cercare Dio, loro vera e unica soddisfazione. Occorre non accontentarsi di risposte parziali al desiderio del nostro cuore, ma cercare instancabilmente e con sincerità risposte che lo riempiano di letizia.

- Pubblicità -

A seguire occorre un altro passaggio: quando troviamo luoghi in cui possiamo ascoltare “parole di vita” non dobbiamo fermarci al primo contraccolpo, e alla esaltazione del primo ascolto, ma entrare nel profondo di ciò che sentiamo. Questo vuol dire esaminare la propria vita, metterla al vaglio ed essere pronti a un cambiamento.

Ci vuole il coraggio della conversione: dare credito a Gesù, fidarsi di Lui fino al punto di abbandonare le cose passate per rinascere a una vita nuova.

Per riflettere

Oggi poniamo particolare attenzione alla mancanza e al desiderio del nostro cuore, e chiediamo al Signore di scoprire—o riscoprire—i luoghi di sapienza che nutrono la nostra vita di fede.

FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi