Musica e Fede – i R.E.M.

208

Torna a scrivere (finalmente), p. Massimo Granieri (@arenadeirumori) sul suo blog e lo fa come sempre con amore verso la musica (in questo caso dei R.E.M.) e, soprattutto, verso le Scritture.

Questo un breve passaggio:

“Walk It Back” potrebbe narrare la storia di Lot, nipote di Abramo, e di sua moglie. Invitati da Dio ad abbandonare la città che abitavano, Sodoma, prossima all’ira divina per i suoi tanti peccati, non dovevano indugiare nella fuga né voltarsi indietro, per non rimpiangere qualcosa di non gradito al Signore. La canzone parla di retromarce esistenziali inutili e deleterie. Perché rischiare l’immobilismo se il tempo presente è pronto a donarsi e a regalare sorprese? La moglie di Lot esitò, si voltò indietro e divenne una statua di sale (Genesi 19,26). Volgere lo sguardo al passato equivale a morire: è il messaggio del brano più malinconico dell’album.

Leggi tutto l’articolo