Il Video del Papa – Intenzione di preghiera del mese di Aprile 2024 – Testo, Video e Infografica

132

Francesco: “Se non rispettiamo le donne, la nostra società non andrà avanti

Molte donne sono trattate come “materiale di scarto”. “Ci sono Paesi in cui alle donne è vietato l’accesso agli aiuti per avviare un’attività o andare a scuola”. Sapevi che questo accade ancora nel XXI secolo?

È il momento di agire. In una nuova intenzione del Video del Papa, prodotto dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa, Papa Francesco sottolinea l’importanza che “i governi si impegnino a eliminare le leggi discriminatorie”, lavorando attivamente perché “vengano riconosciute in ogni cultura la dignità delle donne e la loro ricchezza”.

Preghiamo insieme “perché vengano riconosciute in ogni cultura la dignità delle donne e la loro ricchezza, e cessino le discriminazioni di cui esse sono vittime”.

Per il ruolo delle donne

Questo il testo della preghiera di Papa Francesco

In molte parti del mondo, le donne sono trattate come il primo materiale di scarto.
Ci sono Paesi in cui alle donne è vietato l’accesso agli aiuti per avviare un’attività o andare a scuola. Inoltre, in questi luoghi sono soggette a leggi che le obbligano a vestirsi in un certo modo. E in molti Paesi, ancora oggi, vengono praticate le mutilazioni genitali.
Non priviamo le donne della loro voce. Non priviamo tutte queste donne vittime di abusi della loro voce. Sono sfruttate, sono emarginate.
A parole siamo tutti d’accordo che uomini e donne hanno pari dignità come persone. Ma nella pratica questo non accade.
È necessario che i governi si impegnino a eliminare le leggi discriminatorie, in ogni parte del mondo, e a lavorare perché i diritti umani delle donne vengano garantiti.
Rispettiamo le donne. Rispettiamole nella loro dignità, nei loro diritti fondamentali. Se non lo facciamo, la nostra società non andrà avanti.
Preghiamo perché vengano riconosciute in ogni cultura la dignità delle donne e la loro ricchezza, e cessino le discriminazioni di cui esse sono vittime in varie parti del mondo.

Leggi altre informazioni qui.

Link al video