don Fulvio Capitani – Commento al Vangelo del 6 Dicembre 2020

122

Commento a cura di don Fulvio Capitani

Parroco di San Jacopo in Polverosa (Firenze)
Assistente della Sottozezione Unitalsi di Firenze Centro
Assistente Ecclesiatico Comunità Toscana Foulards Blancs


“Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri”

Il deserto non è un luogo perso per il Signore, è invece il luogo dell’incontro. Nel deserto c’è un sentiero tracciato dal passaggio dei tanti e tanti “cercatori di Dio”, sospinti da una voce che grida.

Sentiero che sembra a volte contorto, come in questi giorni per tutti noi così difficile, in cui ci sentiamo soli e distanti. Ma in questo sentiero così difficile ci viene dato di percorrerlo senza perderci se siamo disposti a fare ogni giorno “conversione”, guidata dal desiderio dell’incontro del Signore.

Desiderio è come una sete, come diceva san Giovanni della Croce: “Di notte andremo di notte per ritrovar la fonte, solo la sete c’illumina, solo la sete c’illumina.”

Certamente in questo andare nel deserto, troveremo il Signore che ci sta venendo incontro con il suo “tanto di amore” e il suo dono in Gesù (che celebriamo anche in questo Natale). Non conta una data o un’ora, ma la nostra vita che l’accoglie.