Vangelo del giorno – 8 Gennaio 2018 – Robert Cheaib

141

- Pubblicità -

 Gesù chiama. Chiama sempre. Non sempre a scelte nuove. Ma sempre a una vita nuova, a scelte rinnovate. Forse non sei chiamato a lasciare la tua occupazione perché l’occupazione che hai ora è parte della tua vocazione.

Ma sei comunque chiamato a lasciare le preoccupazioni, le reti, a non farti risucchiare dalle faccende del quotidiano e a non impelagarti a tal punto da non vivere più, da non avere un orientamento per la vita. Qualunque sia la chiamata che Gesù ci rivolge, auguro a te e a me la prontezza dei discepoli. Preghiamo per il coraggio del «subito».

Robert Cheaib (Fonte)

Docente di Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

[amazon_link asins=’8862444885,886244558X,8892210408,8821590410,8861245757,8862444117,8830812498′ template=’ProductCarousel’ store=’ceriltuovol04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b466021f-aa57-11e7-bf85-755d341f56c5′]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Mc 1, 14-20
Dal Vangelo secondo Marco

Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedeo, e Giovanni suo fratello, mentre anch’essi nella barca riparavano le reti. Subito li chiamò. Ed essi lasciarono il loro padre Zebedeo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.

- Pubblicità -

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

Articolo precedenteCommento al Vangelo del 8 gennaio 2018 – Monastero di Bose
Articolo successivoVangelo del Giorno – 8 gennaio 2018 – don Luigi Maria Epicoco