p. Gaetano Piccolo S.I. – Commento al Vangelo di venerdì 18 Dicembre 2020

66

SOGNO

Il sogno svela quel non detto che non abbiamo il coraggio di esprimere. Il sogno è anche il luogo della profondità, forse il punto più vero. Il sogno è ciò che nascondiamo talmente bene dentro di noi che a volte non ce ne ricordiamo più. E’ proprio in quel luogo profondo che Dio parla alla nostra vita.

Sognare è il tempo in cui diamo il permesso ai nostri desideri di venire fuori. E per questo possiamo sognare solo di notte, perché i desideri hanno il colore dell’oscurità, non possiamo mai sapere in anticipo dove ci porteranno esattamente. Eppure è proprio lì che Dio ci parla. D’altra parte non si può passare tutta la vita sognando. A un certo punto bisogna destarsi dal sonno e agire.

in questo tempo in cui siamo così spaventati, forse abbiamo anche smesso di sognare. Forse le nostre notti sono abitate per lo più da incubi, dalla paura del futuro, dalla paura di ricominciare. Abbiamo bisogno di ritornare a sognare, abbiamo bisogno di ridare a Dio l’occasione di incontrarci, ma avremo anche bisogno a un certo punto di alzarci e agire.

UN IMPEGNO

Mi fermo a riflettere su quali sogni mi porto nel cuore e provo a vedere cosa posso fare già oggi per cominciare a realizzarli.

P. Gaetano Piccolo S.I.
Compagnia di Gesù (Societas Iesu)Fonte