don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 5 Marzo 2021

12

“Diede in affitto la vigna a dei contadini”

Il vangelo non si sofferma sul perchè i contadini, a cui era stata affidata la vigna, reagiscano diversamente da quanto il padrone si aspettava da loro. Forse non avevano lavorato abbastanza e non avevano nessun raccolto da consegnare. O probabilmente volevano tenere per sè l’intero raccolto. Tuttavia sembra che l’intenzione finale sia addirittura quella di impadronirsi dell’intera vigna e non solamente di un raccolto stagionale. Questo avviene perchè la capacità di desiderare dell’uomo non ha limiti.

La volontà di realizzare i propri desideri ad ogni costo può giungere a tal punto da sovvertire ogni ragionevole proibizione. Accecati dai nostri desideri rischiamo di perdere il contatto con la realtà delle cose, di non saper distinguere ciò che è necessario da quanto è eccedente; ciò che è conveniente da quello che è illegittimo; ciò che è utile da ciò che piace. Per questo è fondamentale l’esercizio del digiuno. Insegna a moderare le passioni; a delimitare il desiderio; a ridurre le pretese; a ridimensionare le aspettative. Il digiuno mantiene in equilibrio perchè sa farti andare avanti non solo quando manca il superfluo ma, in alcune circostanze, anche il necessario.

In breve

Il digiuno ti mantiene in equilibrio perchè ti insegna a moderare le passioni, le pretese e le aspettative. Per questo ti permette di andare avanti non solo quando manca il superfluo, ma anche il necessario.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube