don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 3 Aprile 2021

13

Il Sabato santo la Chiesa sosta presso il sepolcro del Signore, meditando la sua Passione e Morte, la sua discesa agli inferi, astenendosi dal celebrare il sacrificio della Messa, fino a alla solenne Veglia o attesa notturna della risurrezione. L’attesa allora lascia il posto alla gioia pasquale, che nella sua pienezza si protrae per cinquanta giorni.

Sabato santo

È il giorno in cui i discepoli si sono isolati dal mondo, si sono chiusi nel dolore per quanto avvenuto e nel ricordo di quanto hanno vissuto con Gesù. I suoi gesti e le sue parole erano ancora vive dentro di loro e per questo accrescevano la desolazione e lo smarrimento. In tanti momenti la vita del credente è un pò come questo giorno. Si vive sospesi tra il ricordo della presenza di Dio, dei suoi doni, dei bei momenti in cui lo si è sentito vicino, e il silenzio che si avverte nel presente. Il contrasto è troppo forte e disorienta, mette a dura prova la propria fede. Sono le ore delle lacrime e della sofferenza. Le donne corrono al sepolcro per mitigare il dolore della scomparsa di Gesù almeno con la visione del suo cadavere. Anche noi nei nostri giorni di “sabato santo” dobbiamo tornare su quei luoghi, su quei momenti che ci parlano di Lui, per mitigare quel senso di smarrimento e di confusione. Se sapremo persistere anche in queste ore che sono quelle più dure del cammino di sequela, il Signore ci verrà di nuovo incontro per consolarci e arricchirci con nuove grazie che sono il dono di Colui che ha vinto per noi la morte e gli inferi.

In breve

Sentirsi abbandonati da Dio costringe la fede ad una via crucis di dolore, smarrimento e desolazione. Solo la perseveranza può impedire la morte anche della propria fede e di essere di nuovo raggiunti dalla presenza consolante di Colui che ha vinto per noi anche la morte e gli inferi.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube