don Mauro Leonardi – Commento (e poesia) al Vangelo del giorno, 24 Maggio 2021

57

Giovanni accoglie Maria come madre, così come Giuseppe la accoglie come sposa. In questo prendere con sé Maria c’è il Mistero di un’umanità elevata alla grazia trinitaria e delle sua relazione di infinita misericordia con noi.

Madre

Non sono tua madre.
Ma ti amo tantissimo.

Non sei passato dal mio grembo.
Ma sei passato nella mia vita. Ogni giorno.

Non sono tutta pura.
Ma ho la purezza che mi hai donato tu.

Non mi hai dato un altro al posto tuo.
Perché ci sei solo tu per me e devo ancora imparare ad amare tutti come amo te.

Sono sotto la tua croce anche se non sono tua madre.
Perché senza di te io non ci so più stare.

Mi hai dato la vita mille volte ogni giorno.
Hai dato tutta la tua vita per la mia, nella mia.
E ora io vivo di te, in te.

Ecco perché sono qui.
Perché ci sei tu.

Fonte: il sito di don Mauro Leonardi

Mauro Leonardi (Como, 4 aprile 1959) è un presbitero, scrittore e opinionista italiano.


Articolo precedentedon Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 24 Maggio 2021
Articolo successivodon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 24 Maggio 2021