don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2020

179

“Lo spirito dà la vita, la carne non giova a niente”

Un discorso che può sembrare duro agli orecchi di tanti, come sembrava duro anche agli apostoli stessi… Ma penso che oggi poi che mai ne possiamo capire l’importanza… È lo spirito che dà la vita, é il ruah, il respiro che da la vita… Con un virus che colpisce proprio il respiro penso a quanti hanno fatto davvero esperienza di quanto sia prezioso il respiro… Eppure quando stiamo bene lo diamo così per scontato…

Il respiro di Dio ha dato origine a ogni cosa… E lo senti quando contempli ciò che ha creato, la vita dello Spirito ti porta così ad amare il creatore in ogni creatura… Questo spirito da la vita, la carne non giova… Eppure quando tutto va bene ecco che la carne diventa il nostro Dio, siamo capaci di idolatrare il corpo, di farci tanti di quegli Idoli a cui sacrifichiamo tempo, energie e soldi, perche prende il posto centrale della nostra vita… Idolo diventa la fama, il successo, il compiacimento degli altri, Idoli diventano il denaro, il potere….

Le opere della carne… Tutte cose che hai paura di perdere, che non ti danno vita perché non ce l’hanno!
Lo spirito dà la vita… Torna al cuore questa parola… Abbiamo davvero bisogno del respiro di Dio… Di questo dono… A chi vuoi chiederlo?



A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone