don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 13 Aprile 2020

167

“Gli strinsero i piedi e lo adorarono”

Nell’incontro delle mirofore con Gesù risorto c’é questa annotazione particolare… Gli strinsero i piedi e lo adorarono… Lo stupore di rivedere Gesù vivo, davanti a loro, deve essere stata una esperienza straordinaria! Lo avevano visto spirare sulla croce, pieno delle ferite della flagellazione, lo avevano visto deposto sulle braccia della madre… Ora lo vedevano vivo con i segni della passione!

Si gettano ai suoi piedi, lo adorano, come quando Dio si rivelava al popolo ebraico… Eh si, é la rivelazione di Dio che é risorto dai morti… Tutto quello che diceva era vero! In quella prostrazione c’é tutta la loro professione di fede… E quei piedi li stringono! Un gesto di amore, di affetto, di volerlo quasi tenere con loro, ma Gesù le rimette in piedi, devono andare ad annunciare ai suoi ciò che hanno visto…

Loro volevano trattenere i piedi di Gesù, Gesù le mette in cammino… La risurrezione non é una gioia da trattenere ma da annunciare, da vivere in cammino….

Sempre!


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone