don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del giorno, 26 Settembre 2019

1

Dal Vangelo di oggi:
“Il tetrarca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti 
e non sapeva che cosa pensare…” (Lc 9,7)

Va bene così… 
Ancora oggi gli erodi, i potenti 
hanno seri problemi a capirTi. 
Un Dio che si fa servo 
non rientra nei loro schemi (in nessuno schema). 
Uno che chiede di essere ascoltato, 
e lo fa sottovoce. 
Che sogna addirittura di fare di noi 
il popolo dei redenti, la comunità dei salvati.
Lo si va a vedere come che si va al circo, allo zoo.

Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.

Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 9, 7-9


In quel tempo, il tetràrca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti e non sapeva che cosa pensare, perché alcuni dicevano: «Giovanni è risorto dai morti», altri: «È apparso Elìa», e altri ancora: «È risorto uno degli antichi profeti».
Ma Erode diceva: «Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?». E cercava di vederlo.

Parola del Signore