don Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 1 Febbraio 2021

84

Dal Vangelo di oggi:
“Costui aveva la sua dimora fra le tombe e nessuno riusciva a tenerlo legato, neanche con catene, perché più volte era stato legato con ceppi e catene, ma aveva spezzato le catene e spaccato i ceppi, e nessuno riusciva più a domarlo”. (Mc 5,2)

Che pena profonda per quest’uomo, ridotto allo stato di bestia feroce in gabbia. Arreso al proprio stato, senza speranze, fino al punto che chiede di essere lascito così. L’unico che non riesce ad arrendersi di fronte ad un male così profondo, sei Tu.