Uomini e Profeti: Leggere la Bibbia – Secondo Libro dei Re cap. 6-18

700

Fine del regno di Israele: deportati in Assiria – con Enzo Bianchi

domenica 12 giugno 2011

Dunque, siamo a una stretta della storia dei due regni, di Israele e di Giuda: i due regni, divisi, non reggono, e si va verso la catastrofe, predetta fin dall’inizio della monarchia. Ma i re, come spesso accade, sembrano non accorgersene, e non raccogliere i chiari segnali di questa catastrofe imminente. I loro profeti – Elia, Eliseo – continuano a dare segnali chiari. Ma inutilmente. I re di Israele si succedono l’uno all’altro “facendo ciò che è male agli occhi del Signore”, mentre intorno i nemici assediano, corrompono, seducono. Finché si arriva all’invasione degli Assiri e alla deportazione degli abitanti  di Israele in Assiria. In un capitolo vengono anche esaminate le cause della catastrofe: la punizione di un Dio troppo crudele o l’inevitabile deriva di un popolo?

Lo chiediamo a Enzo Bianchi, priore della comunità monastica di Bose.

[powerpress]

Mirror per il file mp3 (in caso di mancato funzionamento del podcast RAI)