TV2000 – “Nel cuore dei giorni” – al via il nuovo format

356

Un maxi-contenitore, per un totale di 4 ore al giorno di racconti e approfondimenti su temi quotidiani senza tralasciare niente: dalla storia alla geografia, dalla politica ai segni, fino a raccontare il passato per poi sfiorare il gossip. Un totale di 20 diversi filoni di racconto che si alterneranno in una cornice assolutamente inedita che farà da collante tra i vari programmi e che trasformerà l’emittente in una tv di flusso. “Nel Cuore dei Giorni”, l’innovativo format di Tv2000, ha preso il via lunedì 11 luglio, con l’obiettivo di diventare, sempre più, una televisione di compagnia a 360 gradi, poco morbosa e però graffiante la realtà delle cose. Un nuovo spazio suddiviso in sette parti della giornata  –  come i sette colori che saranno utilizzati in studio –  in onda dal lunedì al sabato dalle 08,00, alle 21,15. La domenica andrà in onda «il meglio di». Sei giornalisti si alterneranno alla conduzione, mentre tutti gli altri giornalisti dell’emittente saranno continuamente coinvolti, anche grazie a una sofisticata tecnica di collegamento video. Anche gli stessi spettatori saranno coinvolti, dando loro più voce attraverso l’interattività. «Vogliamo che lo spettatore – afferma Boffo – entri dentro la tv: lo invitiamo a scrivere, a inviare mail e a intervenire soprattutto con la webcam. Apriamo una finestra importantissima per le diocesi e le parrocchie. Con la tecnologia, le possibilità sono immense».

Nel nuovo format, fatti, storie e soprattutto passione per la vita quotidiana, arrivando a raccontare anche il bene, con perizia e finezza estetica. «Spingiamo il nostro telespettatore – aggiunge Boffo – ad andare in profondità in ciò che accade giorno per giorno senza fermarsi alle apparenze, puntando al cuore delle cose. La nostra ottica sarà sempre quella di cristiani, di persone che nella realtà quotidiana percepiscono il “Mistero” e affrontano la vita con meraviglia e gratitudine».

Ideatore del nuovo flusso quotidiano è un autore televisivo d’esperienza, Paolo Taggi. Tutto ruoterà intorno a un grande studio polifunzionale, molto flessibile, ideato da Francesca Montinaro scenografa tra le più innovative.  La supervisione alla regia, invece, sarà di un nome storico, Duccio Forzano, regista, tra l’altro, delle ultime edizioni del Festival di Sanremo e di “Che tempo che fa”Anche il Tg2000 delle 19.40 subirà profondi mutamenti. Darà ancora più spazio ai risvolti positivi anche nei drammi e ampio spazio alle buone notizie.