“Dio, apri le braccia della tua misericordia”

133

Sii benedetto, o Dio,

Padre del Signore nostro Gesù Cristo,

che nella tua grande misericordia ci hai rigenerati

mediante la risurrezione di Gesù dai morti

a una speranza viva,

per una eredità che non si corrompe e non marcisce;

ascolta la preghiera che, in questi giorni di prova,

rivolgiamo a te

per tutti i nostri cari che hanno lasciato questo mondo:

apri le braccia della tua misericordia

e ricevili nell’assemblea gloriosa della santa Gerusalemme.

Nella fatica del tempo che viviamo

conforta quanti sono nel dolore del distacco

con la certezza che i morti vivono in te

e anche i corpi affidati alla terra

saranno un giorno partecipi

della vittoria pasquale del tuo Figlio.

Accogli, o Dio Onnipotente, la preghiera che,

come Vescovo di questa Chiesa che mi hai affidato,

elevo a te in suffragio di questi tuoi figli defunti

e per il bene di tutto il tuo popolo.

Ti raccomando in particolare quanti, in questi giorni,

hanno pagato con la vita il loro servizio,

donando tutto se stessi nel servizio dei fratelli.

Tu che sul cammino della Chiesa

hai posto quale segno luminoso la beata Vergine Maria,

per sua intercessione sostieni la nostra fede,

perché nessun ostacolo ci faccia deviare

dalla strada che porta a te,

che sei la gioia senza fine.

Per Cristo nostro Signore. Amen.

Mons. Cetoloni

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.