Paoline – “Conosciamo la Bibbia” – Parola di Dio e arte – #17

1150

Parola di Dio e arte

«Vorrei trattare questo tema da una particolare prospettiva: vedere come la Sacra Scrittura consideri l’artista una vera e propria vocazione, un vero e proprio chiamato. Per certi versi, il modello di ogni chiamata. Mi riferisco ai capitoli 35-39 del Libro dell’Esodo.
Sono testi pieni di fervore operativo perché Dio ha comandato a Mosé di costruire la tenda e tutte le suppellettili necessarie per il culto di Israele. Alla fine del capitolo 35 si dice che Dio ha chiamato per nome due uomini di Israele e li ha riempiti dello spirito di Sapienza perché fossero in grado di realizzare tutte le cose necessarie alla costruzione della tenda: fondere in oro, incidere le pietre, tessere tessuti preziosi…
Investiti di questo spirito di Sapienza, sono resi artisti: una vera e propria ispirazione artistica nel senso di essere pieni di spirito. Questo spirito, che poi è lo Spirito Santo, viene chiamato di Sapienza, il cui termine ebraico non ha nulla di intellettualistico o astratto. È, al contrario, qualcosa di molto operativo, è il saper fare con garbo, con eleganza …».

Qui maggiori info

[amazon_link asins=’8831546864′ template=’ProductAd’ store=’ceriltuovol04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’78567ead-e686-11e7-9a13-470b5ed344f6′]