la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 6 Febbraio 2023

581

Dovremmo ritenerci tutti più fortunati dei contemporanei di Gesù. Nel tempo della sua vita terrena, essi per incontrarlo dovevano fare ricerche estenuanti, viaggi inverosimili, e poi forse ore di attesa. Oggi, Gesù Risorto, giunge ovunque. Oggi è Lui che viene da te. Ti incontra lì dove sei!

Tu il risorto
come un povero che non vuole imporsi.
Tu accompagni ognuno
senza forzare l’entrata del nostro cuore.  
Tu sei lì, offri la tua fiducia. 
Non abbandoni mai nessuno, anche quando le profondità gridano di solitudine. 
Per accoglierti,
noi abbiamo bisogno di guarigione. 
Per riconoscerti,
noi dobbiamo prendere il rischio di rifare, in ogni momento, la scelta di seguirti.(frère Roger)

A cura di fra Simone dal suo canale Telegram (https://t.me/centoparole)

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno