La Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 23 Ottobre 2023

213

Il Sal 49 recita: “l’uomo nella prosperità non comprende”. Quando siamo nell’abbondanza i pericoli ci sembrano lontani, la sventura impotente, ci sentiamo sicuri nelle mani di quel che possediamo.

Eppure, non c’è nulla in questo mondo che non possa finire o esserci sottratto in un istante. K. Wojtyla scriveva in una sua poesia: “Non fermerai le correnti che passano… Non reggerai fino alla fine alla forza di queste correnti, ti supereranno […] e tornerai alla polvere” 

Solo Cristo può invertire la rotta di questo nostro cammino, “Colui in cui la vita trova tutto il suo domani”. Chi raccoglie con Lui non disperde (Lc 11, 23).

A cura di fra Simone dal suo canale Telegram (https://t.me/centoparole)
Commento al brano del Vangelo di: ✝ Lc 12,13-21

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno