Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 20 Giugno 2023

263

Eee ancora?! Vabbè, addirittura devo amare i miei nemici… però ok, non voglio nemmeno chiedermi il perché, mi fido di Te! Il fatto però è che non voglio avere nemici, ma non chissà per quale motivo, semplicemente per il desiderio di tranquillità e di comodità, per non dover scegliere di amare anche chi mi sta antipatico, chi davvero non sopporto, chi la pensa diversamente da me.

Non voglio nemici, voglio essere perfetto, bravo, bello e buono, apprezzato e amato da tutti e vivere una sorta di pace apparente, che in realtà però è solo superficialità e mediocrità. Non voglio cioè scontrarmi con i miei limiti e fragilità e nemmeno con quelle degli altri. Però Signore, so che qui non sta la santità. So che nel profondo del cuore c’è il desiderio tipico dei figli: essere come il loro Papà.

Allora Signore, insegnami ad amare anche i miei nemici, quelli che abitano in me, affinché possa affidarteli e lasciarteli trasformare, perché davvero possa vivere da figlio amato che riconoscere in ogni uomo e in ogni donna un fratello e una sorella da amare.

- Pubblicità -

✝️ Commento al brano del Vangelo di:  ✝ Mt 5,43-48

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale!