Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 13 Marzo 2023

591

A chi non è mai capitato di sentirsi estraneo in un contesto di persone familiari, sentirsi giudicati, non compresi nelle proprie scelte. Forse perché chi ci vuole bene pensa di conoscerci al punto tale da sapere tutto di noi e se ciò che diciamo o facciamo non rientra in quell’immagine che si sono costruiti della nostra persona è subito scandalo.

Gesù è uno che non ha paura di mettere in crisi chi lo circonda, perché sa che questo è il solo modo per scuotere le coscienze e cercare la verità di noi stessi. Egli non corrisponde quasi mai a nessuna aspettativa.

È quello che oggi additeremmo come diverso e purtroppo si sa che la diversità e la verità fanno ancora tanto paura a chi vive nella menzogna, tanto da volerle uccidere e soffocare affinché non creino troppi danni, come volevano fare con Gesù.

- Pubblicità -

Ma essere cristiani significa anche essere disposti a correre il rischio di essere diversi dagli altri per somigliare sempre di più a Gesù.

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale!