Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 10 Marzo 2023

583

Attraverso la parabola di oggi Gesù desidera liberarci dalla presunzione di essere giusti, per abbracciare la via dell’umiltà che più di ogni altra ci avvicina al Padre conformandoci ad immagine del Figlio Suo.

Riferendosi a se stesso infatti, parla della pietra scartata diventata testata d’angolo, che rappresenta quel sostegno indispensabile e fondante che regge l’edificio.

I farisei troppo convinti di essere giusti, giudicano aspramente i contadini presenti nella parabola ma dopo essersi resi conto che Gesù si riferiva a loro, sono pronti ad eliminarlo confermando con la loro intenzione l’esattezza del parallelismo operato dal Signore.

- Pubblicità -

Anche noi corriamo lo stesso rischio dei farisei. Nell’approcciarci al Vangelo magari tendiamo ad identificarci più facilmente con i modelli positivi, ma è proprio guardando a quelli che hanno peccato, che commettono errori e talvolta si pentono, che possiamo incontrare e abbracciare parte della nostra umanità ferita per consegnarla alla misericordia di Dio e crescere nel Suo amore.

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale!