Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 1 Novembre 2023

159

Ecco davanti a noi le beatitudini, una pagina talmente citata e conosciuta, che rischiamo di presumere di non aver più bisogno di ricominciare a leggerla e comprenderla. Spesso ci capita di associare le beatitudini alla parola “ricompensa” in senso economico, come “paga” o “premio” per un comportamento corretto. 

Le beatitudini sono invece un invito a trovare il coraggio di essere felici, a vivere pienamente a partire da ora! Il messaggio che ci lasciano è proprio quello di smettere di credere e di iniziare ad avere fede, fiducia in Dio. Non ci suggeriscono una felicità da film, statica e lontana dalle sofferenze, ma un atteggiamento spirituale che ci consenta di affrontare ogni avversità con gioia e speranza.

La comunione dei santi che festeggiamo oggi è festa per quanti con umiltà hanno dedicato la loro vita a rincorrere la beatitudine, senza mai perdere la speranza. E’ festa anche per noi, perché con la gioia del cuore infusaci da questa buona notizia, possiamo affrontare ogni avvenimento della nostra quotidianità, senza perdere mai di vista la vera meta.

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale!