Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 27 Ottobre 2023

248

Le provocazioni oggi sono chiare e severe.

Gesù ci chiama a giudicare le cose attorno a noi, le cose che ci succedono e le cose che ci circondano. Ma non basta essere dei semplici “analisti della realtà” in grado di prevedere gli eventi meteorologici o di descrivere alla perfezione ciò che ci circonda come fenomeno naturale o culturale.

Siamo chiamati a «giudicare noi stessi ciò che è giusto». È qualcosa di divino che però ci rende umani. Allora, nel nostro cammino di vita, diventare uomini vuol dire assumere ogni volta una posizione di fronte alle cose, confrontandole con una verità, la Sua, che è in noi e che viene da Lui.

- Pubblicità -

Pietre Vive (Roma)

Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato