Francesco e il Papa – Francesco und der Papst

663

(Radio Vaticana) – Esce oggi (21 aprile 2011) in oltre 60 sale cinematografiche in molte città della Germania e anche in Svizzera un nuovo film, assai originale, che presenta sul grande schermo la figura di Benedetto XVI e la realtà della vita in Vaticano visti attraverso gli occhi di un bambino. Ce ne parla, in questa breve nota informativa, padre Federico Lombardi:
Francesco e il Papa” è un film che racconta la storia di un bambino che sogna di cantare per il Papa. Esso è stato presentato in prima visione il 24 marzo a Monaco di Baviera, alla presenza di numerosi invitati, tra cui il cardinale arcivescovo di Monaco e Frisinga, Reinhard Marx. Successivamente vi sono state altre due anteprime, a Würzburg l’8 aprile e ad Einsiedeln (Svizzera) il 15 e oggi, 21 aprile, esce in molte sale cinematografiche in numerose città della Germania e della Svizzera. Il protagonista della pellicola, firmata dal regista Ciro Cappellari, è un bambino romano di undici anni, appassionato di calcio e di musica, membro del celeberrimo coro pontificio della “Cappella Sistina”. Per la sua voce dal timbro straordinario Francesco viene scelto per cantare un assolo davanti al Santo Padre. Sotto la guida esperta di mons. Giuseppe Liberto, direttore della Cappella Sistina, il ragazzo è accompagnato dalla cinepresa durante la sua preparazione fino al momento culminante in cui si esibisce davanti al Sommo Pontefice. Contemporaneamente – siamo nel 2009 – ci vengono mostrati scorci dei viaggi apostolici di Benedetto XVI in Africa e in Terra Santa e immagini della vita quotidiana e dell’attività del Papa, raccolto in preghiera o ripreso durante una passeggiata a Castel Gandolfo … Sempre attraverso gli occhi del bambino, lo spettatore viene introdotto in vari aspetti della vita che si svolge in Vaticano: l’addestramento e l’attività delle guardie svizzere e dei gendarmi, le celebrazioni in San Pietro, e così via.
Le riprese particolari autorizzate per la realizzazione del film, le immagini e la collaborazione fornite dal Centro Televisivo Vaticano, insieme con l’assistenza garantita dal Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali, fanno di questa pellicola una produzione molto originale, che offre anche al pubblico delle sale cinematografiche una possibilità di entrare nel mondo vaticano e di avvicinarsi alla figura del Santo Padre e alla sua umanità in un modo semplice e informale. Senza entrare in una valutazione approfondita dell’opera, si può certamente affermare che essa costituisce un’ulteriore dimostrazione della disponibilità del Papa e dei suoi collaboratori a cercare e accogliere forme nuove, diverse e dirette, per entrare in comunicazione con un vasto pubblico.
Il film, della durata di circa 90 minuti, è prodotto da P.Weckert, N.Preuss, O.Berben, per la tedesca Fanes Film, in coproduzione con Constantin Film e Beta Film.