don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 22 Ottobre 2023

441

Di chi sei? Di Cesare? Allora è a lui che devi restituirti.

Di chi sei? Di te stesso? Allora è a te stesso che devi rivolgerti per essere felice.

Di chi sei? Di Dio? Allora stai tranquillo, significa che sei libero.

- Pubblicità -

Abbiamo sempre bisogno di Qualcuno che ci difenda dall’imperatore di turno, ma anche da noi stessi. Abbiamo sempre bisogno di Qualcuno che ci dica che siamo liberi perché fatti a immagine e somiglianza di un Dio che è libertà non perché è autosufficiente ma perché è Amore.

ⓘ NUOVO COMMENTO DALLA PAGINA FACEBOOK

Cesare chi? Sembra questa la risposta che Gesù dà a chi lo mette alla prova nel passo del Vangelo della XXIX domenica del tempo ordinario.

- Pubblicità -

Gli imperi si sono costruiti nella storia a partire da una semplice idea di fondo: si può coltivare un’idea di dominio fino al punto da assoggettare persone e cose, riducendole a una proprietà propria. Per questo chi costruisce imperi lo fa pensandosi un po’ Dio. E proprio per questo appiccica il proprio logo su ogni cosa per fare quello che fanno solitamente i cani quando frequentano un luogo nuovo, segnare il territorio. Per quanto possa sembrare brutale questa semplice analisi in realtà ci accorgiamo che in misura diversa ciascuno di noi può cadere nella medesima tentazione che è proprio quella di voler trattare gli altri e il mondo come se tutto fosse proprietà personale. Tutto l’insegnamento di Gesù ha come scopo principale la liberazione. Ma la sua non è una liberazione politica come alcuni suoi discepoli speravano. Gesù non considera in nessun modo l’impero romano degno di interesse. […] Continua a leggere qui.


Autore: don Luigi Maria Epicoco
Commento al brano del Vangelo di: ✝ Mt 22,15-21
PAGINA FACEBOOK