don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 9 Settembre 2022

253

Il diverso fa la differenza. In che senso?

Naturalmente cerchiamo amici che ci somiglino, che la pensino come noi, che siano bravi a darci la risposta che vogliamo. 

Le persone troppo diverse da noi le respingiamo avvertendole quasi come un pericolo, specie quelle che in modo disinteressato ci fanno vedere cose di noi stessi che non conoscevamo o non volevamo vedere. Meglio restare ciechi e circondarsi di persone cieche che ci illudono che tutto sia bello e che siamo perfetti…

“Ma può un cieco guidare un altro cieco?”, chiede Gesù. Certo che no, entrambi rischiano di farsi male. Sarebbe saggio, maturo e bello imparare ad apprezzare chi ha un punto di vista diverso dal nostro, perché avrebbe la capacità di indicarci angoli da smussare, travi da levare per poterci migliorare. 

Se ci pensiamo tutto è complementare, cioè va a completare qualcosa che però sia diverso in modo che possano incastrarsi perfettamente e dare vita a qualcosa di nuovo e funzionante. Come la spina con la presa…

  • Quanti amici diversi da te hai? Quanti amici che ti assecondino ti sono accanto? 

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE