don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 7 Ottobre 2023

221

Gesù nasce veramente da una donna e ha un padre che, per quanto putativo, gli insegna la vita umana. Gesù è il Dio-uomo, il figlio dell’Altissimo che regnerà per sempre, come dice l’angelo a Maria.

A questo figlio di Dio, però, si contrappone il Maligno che non accetta di poter avere un rivale. Mentre Gesù opera alla luce del sole (Lui stesso è luce e verità), il Maligno opera in maniera subdola, nascosta: anzitutto, cerca di fare in modo che non si creda alla sua presenza, cosicché possa agire indisturbato; e poi usa la libertà di ciascuno di noi servendosi dei pensieri, di alcune ferite, di blocchi, rancori e sentimenti negativi, in particolare l’odio.

Potremmo pensare che anche Maria sia stata tentata: l’angelo le dice di rallegrarsi perché è piena di grazia e lei resta turbata, confusa, non riesce, cioè, a discernere se quel saluto sia un bene o un male, una verità o un inganno. Il diavolo fa questo, tenta di confonderci in modo che non possiamo agire in modo sapiente. Poi l’angelo annuncia alla Vergine che resterà incinta e lei, ancora una volta, è turbata perché non conosce uomo. Il diavolo, infatti, cerca di mettere in dubbio che l’opera di Dio sia per il nostro bene.

Maria, però, ci aiuta a capire che restando sempre con il Signore, pregando e aderendo sempre ai suoi insegnamenti si impara a conoscerlo e riconoscerlo. Ecco perché alla fine riconosce e accetta il messaggio dell’angelo che sente essere autentico.

Il santo Rosario è la catena dolce che ci tiene legati a Dio per mezzo delle mani di Colei che non ha mai lasciato la mano di Dio. Il Rosario permette di spezzare il guinzaglio del Maligno, guinzaglio che si chiama peccato, che non ci vuole liberi, ma schiavi che credono di essere liberi!

In ogni mistero di Rosario c’è la Parola di Dio a cui Maria è rimasta fedele e, proprio lei, ci prende per mano e imprime nel cuore la verità più profonda della vita di Gesù.

  • oggi prega almeno una decina di Rosario ripensando all’opera della salvezza che Dio ha realizzato per te.

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE