don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 28 Novembre 2022

222

Già conosciamo questo Vangelo e non molto tempo fa lo abbiamo commentato. Ma c’è il verbo “andare incontro” che gli consente di essere attuale e personale, quindi rende la Parola di Dio “antica e sempre nuova”.

Gesù entra a Cafarnao e un centurione gli va incontro. Gesù va verso le persone e una persona si muove a sua volta per andare verso di lui. È un incontro vicendevole e l’incontro c’è se lo si vuole in-sieme, come indica la prima parte della parola stessa.

A volte crediamo che sia Dio a doversi fare vivo nella nostra vita, ma noi ci muoviamo verso di Lui? Se il Signore viene a bussare alla nostra porta ma siamo presi da noi stessi e dalle nostre cose, saremo mai capaci di riconoscerlo?

Questo significa essere attenti: prepararsi a riconoscerlo e andargli incontro. Sempre.

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE