Commento al Vangelo – Domenica 9 agosto 2009

981

Questa è una rielaborazione audio/video sulle letture della Messa di: DOMENICA 9 agosto 2009 – XIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (Anno B) a cura di Antonio Di Lieto. Il titolo della Messa, che unifica tutte le letture, secondo l’autore è: Io sono la forza della vita !

[audio:http://www.divshare.com/direct/8085633-9ce.mp3 Test]

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=lyXM53AdIZM[/youtube]

 

Commento alle Letture

PRIMA LETTURA (dal primo libro dei Re 19,4-8)

Dopo aver camminato una giornata intera nel deserto, il profeta Elìa si accasciò sotto una ginestra: distrutto. Stanco della VITA allora disse: “Signore, non ce la faccio più! Fammi morire: perchè io sono un peccatore come gli altri!”. E si addormentò sotto la ginestra, sfinito. Ma ecco che un angelo gli si avvicinò e toccandolo gli disse: “Su, forza: alzati e mangia!”. Elìa si girò e proprio vicino alla sua testa vide una brocca d’acqua fresca: ed una focaccia appena sfornata. Così mangiò e bevve: e dopo essersi rifocillato, si riaddormentò di nuovo. Dopo un po’ l’angelo del Signore lo toccò una seconda volta e gli disse: “Su forza, alzati di nuovo e mangia: perchè la strada che devi percorrere è ancora lunga!”. Così Elìa si alzò e dopo aver mangiato e bevuto proseguì il suo cammino, che in 40 giorni lo portò fino al monte Sìnai: la montagna di Dio. Era stato il Signore a ricaricarlo: facendogli riacquistare LA FORZA DELLA VITA !

 

SALMO RESPONSORIALE (Salmo 33,2-9)

Vedete e gustate quanto è buono il Signore! Benedirò il Signore in ogni situazione: la mia bocca non smetterà mai di lodarlo. Voi umili che vi gloriate di Dio, seguitelo e gioite. Celebrate insieme a me la grandezza del Signore: esaltiamo insieme il Suo nome. Ho cercato il Signore e Lui mi ha risposto: liberandomi da tutte le paure. Guardate a Dio e sarete raggianti di gioia: i vostri volti non saranno più impauriti e confusi. Ero sfinito ed ho gridato al Signore. E Lui mi ha ascoltato: liberandomi da tutte le angosce. Gli angeli si accampano vicino a chi ama Dio: per aiutarlo. Vedete e gustate quanto è buono il Signore. Beato l’uomo che si rifugia in Dio: in Colui che È LA FORZA DELLA VITA !

 

SECONDA LETTURA (dalla lettera di Paolo ai cristiani di Èfeso 4,30-5,2)

Carissimi fratelli, non lanciatevi cattive parole gli uni contro gli altri: non rattristate lo Spirito Santo di Dio, che vi è stato messo vicino per custodirvi fino al giorno della salvezza. Fate sparire dalla vostra vita ogni rabbia, amarezza, ingiuria, offesa: ed ogni altro genere di cattiveria. Siate invece sempre bendisposti verso il prossimo: sempre pronti a perdonarlo, proprio come il Signore ha perdonato voi. Fatevi insomma imitatori di Dio: come buoni figli che cercano di imitare il Padre. Siate sempre pieni di amore verso gli altri: prendendo esempio da Cristo, che ha amato tanto gli uomini da sacrificare la vita per loro. Ogni atto d’amore infatti è gradito da Dio. E’ per Lui come un dolce profumo: che dà FORZA e sapore ALLA VITA !

 

VANGELO (Giovanni 6,41-51)

 

I giudei si misero a parlar male di Gesù, perché aveva detto: “Io sono il pane che Dio ha fatto discendere dal cielo per saziarvi!”. Lo prendevano in giro allora, dicendo: “Lui è figlio di Maria e Giuseppe: di un falegname. Conosciamo bene le sue origini: altro che disceso dal cielo!”.

 

Ma Gesù disse loro: “Perchè mi mormorate contro alle spalle? Sappiate che nessuno può venire a me, se non si lascia guidare dal Padre che mi ha mandato: solo così io posso farlo risorgere. Nella Bibbia infatti sta scritto: «Tutti possono essere istruiti da Dio». Chiunque allora può conoscere le cose divine: ma solo chi veramente si fa guidare da Dio, può venire a me. Questo non significa che seguendomi vedrà il Padre (solo io che sono Suo Figlio l’ho visto), ma che se crede in me in lui c’è già la VITA: quella che dura in eterno!

 

Sì, perchè io sono il pane della VITA: e posso saziarvi di VITA per sempre! I vostri antenati sono stati nutriti dalla ‘manna’, ma poi sono morti lo stesso: chi si ciba di me invece, non morirà. Io sono il pane VIVO, disceso dal cielo per saziarvi: spezzato per nutrirvi. Venuto per dare VITA al mondo, col mio sacrificio. Lasciatevi sfamare da me e VIVRETE in eterno: perchè IO SONO LA FORZA DELLA VITA!”.

 

 

Link Sul sito http://www.bellanotizia.it puoi scaricare tante altre “bellenotizie”, anche in forma di registrazione-audio e presentazione-video, oltre a diversi miei articoli, scritti, corrispondenze-mail ed ipotesi innovative.
Note Note: L’autore precisa che, anche se la lettura di queste bellenotizie aiuta a comprendere la prima parte della Messa (Liturgia della Parola), non potrà mai sostituire la seconda parte (Liturgia eucaristica), in cui ci viene data la possibilità di “abbracciare” veramente il Corpo di Cristo.