Commento al Vangelo – 29 marzo 2009 – Quinta domenica di Quaresima

519

Questa è una rielaborazione audio/video sulle letture della Messa di: DOMENICA 29 marzo 2009 – V DOMENICA DI QUARESIMA (Anno B) a cura di Antonio Di Lieto. Il titolo della Messa, che unifica tutte le letture, secondo l’autore è: Un cuore grande !

[audio:http://www.bellanotizia.it/Materiali/2009%20ANNO%20B/23_V_QUA_uncuoregrande/MP3_-_29_Mar_09_-_Un_cuore_grande_!_-.mp3]

Download del video in formato .avi

Commento alle Letture

 

PRIMA LETTURA (dal libro del profeta Geremìa 31,31-34)

Questo vi dice il Signore per bocca del profeta Geremìa: “Ecco, vi dò la mia parola: presto stipulerò con voi un nuovo magnifico patto d’amore! Non sarà come l’alleanza che ho siglato con i vostri antenati, quando li ho presi per mano e liberati dalla schiavitù egiziana: dimostrando di avere UN CUORE GRANDE. Loro infatti quel primo patto l’hanno tradito, sebbene io abbia continuato ad essere il loro Signore: e mantenuto la mia parola. Ma ora con voi stipulerò – ve lo assicuro – un’alleanza nuova. Metterò dentro di voi la mia parola: la scriverò nel vostro CUORE. Così Io sarò il vostro Dio: e voi sarete il mio popolo. Nessuno dovrà più istruire gli altri su di me, dicendo: «Vi faccio conoscere io il Signore!». Perché Io stesso mi farò conoscere da voi: dai piccoli come dai grandi. Tornate a Me pentìti dunque: ed Io – vi dò la Mia parola – perdonerò le vostre malvagità. Cancellerò completamente il vostro peccato: vi dimostrerò di avere UN CUORE GRANDE!”.

SALMO RESPONSORIALE (Salmo 50,3-4.12-15)

Mio Dio, dammi UN CUORE puro: UN CUORE GRANDE. Tu che sai amare, Signore, abbi pietà di me: tu che sei buono, cancella la mia malvagità. Lavami da tutte le mie colpe: puliscimi dal mio peccato. Ridammi un CUORE puro: uno spirito forte e rinnovato. Non respingermi: non allontanarmi dal tuo santo spirito. Concedimi la gioia di essere salvato, sostienimi: donami UN CUORE GRANDE e generoso. Ed io ti prometto che indicherò la Tua strada ai peccatori: affinchè possano tornare tra Tue braccia !

SECONDA LETTURA (dalla lettera agli Ebrei 5,7-9)

Quando era sulla terra, anche Cristo rivolse a Dio suppliche e grida di aiuto: lacrime e preghiere. Implorò quel Dio che solo poteva salvarlo dalla morte: ed abbandonandosi totalmente a Lui, fu esaudito. Pur essendo Figlio di Dio imparò dalle proprie sofferenze ad affrontare la vita e la morte con coraggio: dimostrando di avere davvero UN CUORE GRANDE. E per questo il Padre lo rese perfetto: facendolo diventare strumento di salvezza eterna, per tutti quelli che veramente lo amano !

 

VANGELO (Giovanni 12,20-33)

Voice from HeavenIn quel tempo, vennero a Gerusalemme per la festa di Pasqua alcuni greci, che avevano sentito parlare di Gesù e volevano incontrarlo: sebbene fossero pagani. Si rivolsero allora a Filippo che, essendo nato a Betsàida di Galilèa (una città di confine), probabilmente conosceva il greco. Filippo allora lo disse ad Andrea: e poi insieme andarono a dirlo al maestro.

Quando Gesù sentì che il suo messaggio si era diffuso anche tra i pagani, capì che la sua missione si stava compiendo. Disse infatti: “Presto il Figlio dell’Uomo sarà innalzato sul podio della croce: la Sua infatti sembrerà una sconfitta ma sarà la più grande delle vittorie. Solo se il seme di grano cade in terra e muore infatti, germogliano le spighe. Anche io allora farò come il chicco di grano, che si lascia cadere a terra e muore con coraggio, producendo molto frutto. Farò come il seme che è molto piccolo: ma ha UN CUORE GRANDE !

Non preoccupatevi per me dunque, perché solo chi è troppo attaccato alla sua vita muore: chi invece ha UN CUORE GRANDE ed è disposto a perderla, vivrà per sempre! Chi di voi vuol essere mio servitore mi segua: e nel regno di felicità in cui vado porterò anche lui. Perchè se uno mi serve, il Padre riempirà anche lui di onore e gioia. Certo, ora il mio CUORE è un pò triste. E dico: -Padre mio, aiutami!-. Ma non sono disperato, perchè sono venuto per questo: e so che alla fine Dio mi darà la vittoria!”.

Dal cielo allora si sentì una voce che diceva: “Sì, ti ho dato la vittoria: e te la darò ancora e per sempre!”. Molti pensavano fosse stato un tuono, altri sostenevano che era stata la voce di un angelo. Ma Gesù concluse: “Questa voce non era per me, ma per voi. Per farvi capire che sta arrivando il giudizio di Dio su questo mondo: dal quale finalmente il diavolo sarà sbattuto fuori. Quando infatti sarò innalzato sul podio della croce, molti verranno a Me e si salveranno: attratti dal mio CUORE GRANDE !”.


 

Link Sul sito http://www.bellanotizia.it puoi scaricare tante altre “bellenotizie”, anche in forma di registrazione-audio e presentazione-video, oltre a diversi miei articoli, scritti, corrispondenze-mail ed ipotesi innovative.
Note Note: L’autore precisa che, anche se la lettura di queste bellenotizie aiuta a comprendere la prima parte della Messa (Liturgia della Parola), non potrà mai sostituire la seconda parte (Liturgia eucaristica), in cui ci viene data la possibilità di “abbracciare” veramente il Corpo di Cristo.