Catechisti Parrocchiali – Commento al Vangelo del 24 Novembre 2019 per bambini e ragazzi

803

Trionfo d’Amore

Quest’anno è Luca a presentarci Cristo Re dell’universo attraverso la scena della crocifissione, una scena non di un fallimento, ma del trionfo dell’amore che vince su tutto.
Gesù si ritrova tutti contro: capi religiosi, soldati e persino un ladrone, che lo invitano a salvare se stesso, mentre il popolo… sta a guardare. Gesù non raccoglie le provocazioni, e rimane sulla croce.

Egli manifesta la sua regalità non sfuggendo la croce, ma rimanendo fedele al disegno di Dio che non chiede sacrifici a noi, ma che, nel Figlio, si sacrifica per noi, perché ci ama.

Solo il buon ladrone intuisce che in Gesù c’è qualcosa di grande, che lui non ha nulla a che fare con la violenza, l’inganno, il male; vede in lui un futuro diverso e chiede di entrare nel suo regno. La risposta al ladrone pentito: «Oggi con me sarai nel paradiso», ci mostra come Gesù eserciti la sua regalità su tutti gli uomini e le donne, compresi i malfattori e i nemici, amandoli e perdonandoli.

La regalità di Gesù sulla croce ci rivela definitivamente il volto misericordioso di Dio che… ama e perdona!

ImpegniAMOci a perdonare come ha fatto Gesù sulla croce.

Approfondiamo una parola del Vangelo

I.N.R.I.

È l’abbreviazione della scritta in latino Iesus Nazarenus Rex Iudaeorum (letteralmente: Gesù il Nazareno, Re dei Giudei) che viene posta, come ci registrano tutti i Vangeli (Mt 27,37; Mc 15,26; Lc 23,38; Gv 19,19-20), sulla croce di Gesù per spiegare, come prescriveva il diritto romano, il motivo della condanna a morte. Giovanni ci dice che era “in ebraico, in latino e in greco” e che fu addirittura motivo di discussione tra Pilato e il Sinedrio.

WHATSAPPIAMO A GESU’

Signore Gesù, sulla croce non cedi alle provocazioni di quanti vogliono che tu scenda…, ma rimani fedele al disegno di Dio Padre. Egli non ci chiede sacrifici, ma ti sacrifichi tu per tutti noi. Signore Gesù, proprio dal trono della croce ti riveli Re che ama, perdona, E offre la sua vita per l’umanità.

Fonte del materiale:

Catechisti Parrocchiali
Rivista di Novembre 2019