Cana: celebrare l’ebbrezza dell’amore di Dio

477

E’ stato l’incontro con don Giorgio Mazzanti, professore di teologia sacramentaria presso la Pontificia università Urbaniana in Roma, ad aprire lunedì 5 ottobre il ciclo di seminari di studio organizzati dall’Ufficio diocesano per la Famiglia.

Le tante coppie presenti all’interno dell’auditorium del seminario di Cesena hanno ascoltato con interesse l’argomento della serata, ovvero “Cana: celebrare l’ebbrezza dell’amore di Dio nell’amore sponsale”.

nozze-di-cana“Quello che fa Gesù durante le nozze di Cana è un atto intenzionale che vuole caratterizzare tutto il suo percorso – ha spiegato don Giorgio Mazzanti. Vi siete mai chiesti qual è l’intenzione di Cristo quando trasforma l’acqua in vino? Qual è la volontà che fa muovere Gesù e che lo porta a compiere la trasformazione? Cristo con la trasformazione del vino, che è il vino dell’ebbrezza, vuole diffondere la gioia, la festa, l’amore che è nel cuore degli uomini. Ci fa capire come la festa e l’ebbrezza debbano caratterizzare tutte le nozze, anche quelle di oggi. Il vino diventa metafora della gioia. Cristo fa questo gesto per far capire che viene per sposare l’umanità tramite lo Spirito Santo”. […continua…]

Il video seguente è stato registrato da Teleosservanza; per chi fosse interessato, è disponibile anche il file mp3.