25 ottobre 2009 – Il commento al Vangelo di don Massimo Serretti

913

In questa 30.ma Domenica del Tempo Ordinario, la liturgia ci presenta il passo del Vangelo in cui un cieco, di nome Bartimèo, grida verso Gesù per essere guarito. E nonostante molti lo rimproverino continua a gridare ancora più forte: «Rabbunì, che io veda di nuovo!». Gesù gli dice:
«Va’, la tua fede ti ha salvato».

(…continua…)

Fonte: Radio Vaticana