Ottava puntata di “Io Credo” con Papa Francesco e don Marco Pozza

286

“Non sono mai stato nella prova del giudizio universale, non ho visto alcuna prova, ma come penso che il Signore mi giudicherà con gli altri, penso un abbraccio e mi dirà: ‘Ma sei stato fedele fino a qui, qui non va, ma vieni, facciamo festa perché sei arrivato’.

So che il Signore mi perdonerà gli sbagli. Sono sicuro perché Lui ha un difetto, Dio è difettoso, zoppica, zoppica, il difetto di non poter non perdonare. E la malattia è la misericordia”. Lo afferma Papa Francesco nell’ottava puntata del programma ‘Io credo’ dal tema ‘la vita eterna’ in onda su Tv2000 (canale 28 e 157 Sky).

Terzo appuntamento su Tv2000 di Papa Francesco che conclude la trilogia sulla preghiera con il Credo. Il programma è condotto da don Marco Pozza, per la regia di Andrea Salvadore. Ospite dell’ottava puntata Fausto Bertinotti. All’interno della puntata anche la storia di Renata Candida in Colantoni dell’Associazione AMAR (Associazione Malattia Alzheimer Rieti).

“Dio è ammalato di misericordia – sottolinea Papa Francesco – non può non perdonare. Se tu vai, abbassa gli occhi, vergognato, basta quello. A me piace pensare questo. Io non penso il giudizio universale come il bilancio: ‘Ma guarda le cose che ho fatto, ho fatto quello, quello, quello…’.

Io penso di avvicinarmi sedotto da quella bellezza nel tramonto della vita e vergognato, la testa in basso, e sentire l’abbraccio e poi guardarlo. Io non oserei guardarlo senza l’abbraccio. Non so, così penso io che sarà il giudizio. Forse sono fantasie ma io lo sento così”.

Link al video

Link al video