Lidia Maggi – La famiglia nella Bibbia, la storia di Anna ed Elkana

709

Lidia Maggi, teologa e pastora battista che, nello spazio dedicato alla famiglia nella Bibbia, racconta la storia di Anna e di suo marito Elkana.

Un ulteriore approfondimento, qui di seguito, quello di don Oreste Benzi.

Elkana ed Anna: veramente sposi

Nella Bibbia c’è la storia di Elkana e Anna. Anna era sterile e chiedeva a Dio con tutta la sua fede, un figlio. La sterilità era sentita come una grande umiliazione. Elkana consola Anna con parole che riversano su di lei un amore perfetto: «Anna perché piangi? Perché non mangi? Perché è triste il tuo cuore? Non sono forse io migliore di dieci figli?» (l Sam 1,8). Che cosa occorre per essere un buon papà? È necessario essere un buon marito. E per essere un buon marito che cosa occorre?

Avere nel proprio cuore solo la propria moglie. Neanche una scappatella? Neanche una! Elkana è proprio uno di questi mariti. E per essere una buona mamma che cosa occorre? Bisogna essere una buona moglie. E per essere una buona moglie è necessario curare il proprio marito! I figli non hanno bisogno dell’amore del papà verso di loro, non hanno bisogno dell’amore della mamma verso di loro, ma hanno bisogno dell’amore del papà verso la mamma e della mamma verso il papà!

L’amore tra papà e mamma è la miglior medicina che previene ogni male psichico e cura anche i mali fisici dei figli.

Elkana e Anna avevano una fede semplice e profonda in Dio! Per Anna, Dio era un Padre, con il quale si sfogava in tutti i modi, ed era un rapporto basato sulla certezza assoluta che Dio li amava. La preghiera fatta insieme tra marito e moglie ha sempre un effetto equilibrante nello sviluppo dei figli. Ai vostri figli date il senso ultimo, definitivo della vita, non cresceteli in maniera atea!