Lc 10, 38-42

128

Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose.

38Mentre erano in cammino, entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò. 39Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. 40Marta invece era distolta per i molti servizi. Allora si fece avanti e disse: “Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola a servire? Dille dunque che mi aiuti”.

41Ma il Signore le rispose: “Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, 42ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta”.

LEGGI TUTTI I COMMENTI AL VANGELO DI QUESTO BRANO

Articolo precedentePaolo de Martino – Commento al Vangelo di domenica 1 Agosto 2021
Articolo successivoGv 11, 19-27