Sussidio ULN per la Quaresima e la Pasqua 2023

508

«Ecco ora il momento favorevole, ecco ora il giorno della salvezza!» (2Cor 6,2). Le parole indirizzate dall’apostolo Paolo alla comunità cristiana di Corinto aprono il cammino della Quaresima, tempo di grazia che il Signore Gesù ci dona per ritornare a lui con tutto il cuore e ricominciare una vita nuova, al di là di tutti i nostri fallimenti.

I gesti di carità, le parole della preghiera, i frutti del digiuno di questo tempo di guarigione dell’anima ci aiuteranno a celebrare le festività pasquali «non con il lievito vecchio, né con lievito di malizia e di perversità, ma con azzimi di sincerità e di verità» (1Cor 5,8).

Se la Quaresima è il tempo della conversione, i cinquanta giorni di Pasqua sono un «laetissimum spatium» per uscire dall’oscurità della notte e vivere l’incontro con il Risorto, gustare la gioia e alimentare la speranza, crescere nella comunione e raccontare le meraviglie da Dio compiute.

Seguendo la suggestiva immagine dei “Cantieri”, che accompagna il cammino sinodale delle Chiese che sono in Italia, il sussidio, proposto dall’Ufficio Liturgico Nazionale, in collaborazione con il Settore Biblico dell’Ufficio Catechistico Nazionale, il Servizio Nazionale per la Pastorale delle persone con disabilità e la Caritas Italiana, potrà risultare utile per i presbiteri, chiamati a crescere nell’arte del celebrare, e per le nostre assemblee, desiderose di vivere con verità la purificazione quaresimale e la gioia della Pasqua.

+Giuseppe Baturi
Segretario Generale della CEI

DAL SITO DELL’UFFICIO LITURGICO NAZIONALE

Scarica il PDF

Dall’introduzione

Il presente sussidio liturgico-pastorale proposto dall’Ufficio Liturgico Nazionale accompagnerà il cammino quaresimale e il tempo
di Pasqua che vivranno le nostre comunità. Si tratta di uno strumento utile per scoprire, in tutta la loro pregnanza, il percorso quaresimale,
tempo favorevole di rinnovamento personale e comunitario, i giorni santi del Triduo Pasquale, centro di tutto l’anno liturgico, i cinquanta
giorni del tempo di Pasqua, unica grande Domenica in cui celebrare nella gioia il mistero di Cristo morto, risorto, asceso al cielo e datore
dello Spirito.

Il testo farà propria la categoria del “Cantiere”, scelta dai nostri vescovi per il secondo anno del cammino sinodale. Nelle indicazioni
liturgiche del “Cantiere della Celebrazione”, nei commenti alle letture bibliche del “Cantiere della Parola” e nelle meditazioni delle orazioni
collette del “Cantiere della Preghiera”, quanti faranno uso di questa proposta potranno ricevere lo stimolo e trovare gli strumenti per
vivere la liturgia come luogo dell’incontro con il Risorto e riscoprire la bellezza della celebrazione cristiana.

Per facilitare la consultazione e la diffusione nelle diverse comunità, il sussidio è pubblicato in versione pdf per ciascuna celebrazione. Sono pubblicati anche tre testi introduttivi alla Quaresima, alla Settimana santa e al Triduo e al Tempo di Pasqua. In ciascuno di esse sono riportate le presentazioni teologiche e liturgiche del tempo e le proposte per il canto. Nei file introduttivi sono inserite anche le schede, curate dal Servizio per la Pastorale delle persone con disabilità e da Caritas Italiana, finalizzate a incoraggiare le nostre comunità a coltivare un atteggiamento inclusivo e a tradurre in concreti gesti di carità quanto nella liturgia celebriamo.