Nouwen Henri J.:

453

A mani aperteÈ un classico sulla preghiera: fare silenzio in se stessi e aprire le mani e il cuore a un Dio che ci parla e ci ascolta e, in questo silenzio, accettare la propria vita e orientare nella speranza il proprio futuro verso Dio. Così la preghiera porta anche a condividere con gli altri l’avventura della nostra comune umanità.

Dalla quarta di copertina:
Fare silenzio in se stessi e aprire le mani e il cuore a un Dio che ci parla e ci ascolta e, nel silenzio, vivere l’accettazione della propria vita, la speranza nel futuro che è di Dio, il moto di compassione verso l’altro. Così, in questa meditazione di Nouwen, la preghiera ci porta a condividere con l’altro l’avventura della nostra comune umanità e ci rende sensibili all’anelito degli uomini e delle donne che più o meno consapevolmente aspettano anche oggi un annuncio di liberazione.
Attraverso queste pagine intense per fede e spiritualità, Nouwen ci conduce per i sentieri, a volte impervi, della preghiera, insegnandoci pagina dopo pagina a fare della preghiera un’apertura allo spazio di Dio nella nostra vita. affinché impariamo a ricevere con mani aperte il dono della fiducia, della solidarietà, del perdono.
Il nostro modo di vivere oggi, nelle nostre società, è denso di clamori, di suoni e di immagini, che ci lasciano storditi e confusi. Nouwen offre con questo libro, ai suoi lettori in tutto il mondo, un cartello indicatore per percorrere il cammino della preghiera e aiutare a disserrare i pugni chiusi in una stratta difensiva, aprendosi ad accogliere il flusso di vita che sgorga dal silenzio.
Un classico della preghiera.

Acquista il libro

[box type=”download” align=”aligncenter” width=”618″ ]

Radio Vaticana, i primi giorni di ottobre ha letto alcune meditazioni di questo libro, sono 11 e possono essere scaricate dai seguenti link:

Questa la prima meditazione: [powerpress]

[/box]