don Lucio d’Abbraccio sul sesto anno di pontificato di Papa Francesco

165

Era il 13 marzo 2013 quando dalla Loggia Papale delle Benedizioni della Basilica di San Pietro il cardinale protodiacono, Jean Louis Tauran, annunciava Urbis et Orbis, alle ore 19.06, con l’antica formula “Habemus Papam”, il nome del primo Pontefice non europeo, proveniente dal continente americano, dalla “fine del mondo”, il primo gesuita, il primo col nome del Poverello d’Assisi.

Da quella sera sono passati sei anni.

A Papa Francesco, 265.mo Successore di Pietro, Pontefice Sommo della Chiesa, Vescovo di Roma, giungano gli auguri più affettuosi.

Cristo, Pastore Sommo, la Vergine santa e san Giuseppe, proteggano e sostengano il nostro amato Pontefice nel suo Ministero di pastore universale della Chiesa.

AUGURI PAPA FRANCESCO

Via