Donne e Concilio

50

Cinquant’anni fa, per la prima volta nella storia, le donne hanno fatto il loro ingresso in un’assemblea di vescovi. E’ accaduto durante il Concilio Vaticano II. Un evento che ha cambiato la Chiesa cattolica dando la possibilità di coniugare fede ecclesiale e consapevolezza femminile. A parlarne la Presidente del Coordinamento Teologhe Italiane, Marinella Perroni, che presenta ai nostri microfoni il Convegno teologico internazionale “Teologhe rileggono il Vaticano II. Assumere una storia, preparare il futuro“, che si terrà al Pontificio Ateneo Sant’Anselmo (Roma, 4 al 6 ottobre).

Quali i frutti di quella presenza? Perché si sa così poco di quell’evento?

Nel dibattito teologico attuale, è in ballo solo una questione di distribuzione di poteri o qualcosa di più? A raccontarci anche qualche curioso aneddoto sulla partecipazione storica di quelle donne – che sebbene numericamente poco consistenti, erano rappresentanti di numerose associazioni e movimenti importanti in tutto il mondo – è Adriana Valerio, docente di Storia del Cristianesimo all’Università Federico II, di Napoli e autrice del saggio “Madri del Concilio. ventitré donne al Vaticano II” (Carocci, 2012).

(a cura di Antonella Palermo per Radio Vaticana)

 Acquista su libreria del santo

[powerpress]
Articolo precedenteCommento al Vangelo di domenica 7 ottobre 2012 – p. Fernando Armellini
Articolo successivoCommento al Vangelo del 7 ottobre 2012 – Mons. Gian Giacomo Sarzi Sartori